Stampa la pagina
Notizia inserita il 14/09/2015

Riduzione acconti 730: scadenza richiesta a fine settembre

Scade mercoledì 30 settembre il termine concesso a lavoratori dipendenti e pensionati per modificare gli importi dovuti a novembre a titolo di anticipo delle imposte da pagare per l’anno 2015.

I soggetti che nell’anno in corso hanno avuto redditi inferiori rispetto a quelli dichiarati per il 2014 oppure oneri deducibili o detraibili di importo rilevante, hanno tempo fino al 30 settembre 2015 per inviare al proprio sostituto d’imposta la comunicazione di non voler effettuare il secondo o unico acconto dell'Irpef o di volerlo effettuare in misura inferiore rispetto a quello indicato nel modello 730-3.

I soggetti di cui sopra sono:

  • i dipendenti;
  • i pensionati;
  • le persone fisiche non titolari di partita Iva;
  • i collaboratori coordinati e continuativi;
  • i lavoratori occasionali.

E’ necessario prestare particolare attenzione nel calcolare correttamente gli importi da pagare, in quanto, se al momento della liquidazione dell'imposta annuale dovuta per il 2015 (con la relativa dichiarazione dei redditi) gli acconti dovessero risultare inferiori a quelli effettivamente dovuti, scatterebbero le sanzioni per versamento insufficiente, pari al 30% della differenza tra il versato e il dovuto.

 Fonte: http://www.fiscooggi.it/attualita/articolo/riduzione-degli-acconti-730da-richiedere-entro-settembre

Abbonati

15.75 € + iva
Al mese
Abbonati
189.00 € + iva
All'anno
Abbonati
sfondo abbonati

Abbonati

Per essere aggiornato al 100%

15.75 € + iva
Al mese
189.00 € + iva
All'anno
Consulta i nostri Tutorial
sfondo abbonati
newsletter