Stampa la pagina
Notizia inserita il 02/04/2015

Spesometro: esonerati enti pubblici, tour operator e commercianti al dettaglio

Gli enti pubblici sono esclusi dalla comunicazione delle operazioni IVA anche per il 2015. Lo stesso vale per i commercianti al dettaglio e i tour operator che effettuano operazioni di importo inferiore ai 3000 euro, al netto dell’IVA.

Introdotte con il provvedimento del  31 Marzo 2015 le semplificazioni in materia di Spesometro:  vengono esonerate le PA, mentre per i commercianti al dettaglio e i tour operator viene ripristinata l'esclusione per le fatture sotto i 3mila euro al netto dell'IVA.

In particolare, la sospensione anche per quest’anno dell’obbligo di comunicazione da parte di enti pubblici e amministrazioni autonome è finalizzata a evitare ulteriori compiti in capo a questi ultimi, visto che sono già impegnati ad adeguare infrastrutture informatiche, sistemi contabili e procedure interne per via dei nuovi obblighi in materia di fatturazione elettronica e di split payment, meccanismo che prevede il versamento direttamente all’erario dell’imposta addebitata loro in fattura dai fornitori di beni e servizi.

Ricordiamo che per lo Spesometro 2015 sono in vigore le seguenti scadenze:

  • 10 aprile: per coloro che liquidano l’IVA mensilmente,
  • 22 aprile: per coloro che liquidano l’IVA trimestralmente,
  • 30 aprile per gli operatori finanziari che devono comunicare gli acquisti superiori a 3.600 euro pagati con bancomat o carte di credito.

Provvedimento 31 Marzo 2015: https://www.fiscooggi.it/files/u4/articoli/provv_44922_spesometro.pdf

Abbonati

15.75 € + iva
Al mese
Abbonati
189.00 € + iva
All'anno
Abbonati
sfondo abbonati

Abbonati

Per essere aggiornato al 100%

15.75 € + iva
Al mese
189.00 € + iva
All'anno
Consulta i nostri Tutorial
sfondo abbonati
newsletter