Stampa la pagina
Notizia inserita il 26/02/2015

Split Payment: ulteriori semplificazioni per i rimborsi

Disponibile sul sito del MEF il D.M. 20/02/2015 che corregge in parte il precedente DM 23.1.2015 in materia di Split Payment, il meccanismo di scissione dei pagamenti ai fornitori e versamenti dell’IVA al Fisco, introdotto dalla Legge di Stabilità 2015.

In particolare, ai fini di semplificazione, il nuovo decreto prevede che i rimborsi IVA da erogarsi in via prioritaria ai fornitori della pubblica amministrazione obbligati   al nuovo regime di split payment, non siano assoggettati ai criteri previsti dall’art. 2, D.M. 22 marzo 2007, e cioè:

  • esercizio dell’attività da almeno tre anni;
  • eccedenza detraibile  IVA richiesta a rimborso d’importo pari o superiore a 10.000,00 euro per i rimborsi annuali ed a 3.000,00 euro in caso di richiesta di rimborso trimestrale;
  • ammontare del credito almeno pari al 10% dell’importo complessivo dell’imposta assolta sugli acquisti e sulle importazioni effettuati nell’anno o nel trimestre a cui si riferisce il rimborso richiesto.

I rimborsi IVA  derivanti da operazioni di split payment sono quindi prioritari senza alcuna limitazione di accesso. Mancano ancora però gli adeguamenti della modulistica  per le istanze da parte dell’Agenzia delle Entrate.

L’art. 2 del Decreto prevede che la semplificazione trovi immediata applicazione, già a partire dalle richieste di rimborso relative al primo trimestre dell'anno d'imposta 2015.

 

Fonte: http://www.finanze.it/export/download/altri/doc00334720150220164607.pdf

Abbonati

15.75 € + iva
Al mese
Abbonati
189.00 € + iva
All'anno
Abbonati
sfondo abbonati

Abbonati

Per essere aggiornato al 100%

15.75 € + iva
Al mese
189.00 € + iva
All'anno
Consulta i nostri Tutorial
sfondo abbonati
newsletter