Stampa la pagina
Notizia inserita il 11/02/2015

Split payment: disponibile la circolare con le istruzioni

La circolare n.1/E del 09/02/15 rilasciata dall’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sull’ambito applicativo, sulle modalità di correzione e sulle eventuali violazioni commesse in materia di split payment.

In base a questo meccanismo, introdotto dalla legge di Stabilità 2015 (legge 23 dicembre 2014, n. 190), in relazione agli acquisti di beni e servizi effettuati dalle pubbliche amministrazioni, l’IVA addebitata dal fornitore nella fattura deve essere versata dalla stessa amministrazione acquirente direttamente all’erario e non più dal fornitore.

Con la circolare n.1/E l’Agenzia fornisce i primi chiarimenti interpretativi per l’individuazione dell’ambito applicativo della disciplina, sotto il profilo soggettivo. Rientrano quindi in materia di split payment:

  • lo Stato e gli altri soggetti qualificabili come organi dello Stato, ancorché dotati di autonoma personalità giuridica
  • gli enti pubblici territoriali e i relativi consorzi tra gli stessi, costituiti ai sensi dell’articolo 31 del Tuel, nonché le comunità montane, le comunità isolane e le unioni di Comuni.
  • le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, comprese le relative Unioni regionali
  • gli istituti universitari
  • le aziende sanitarie locali
  • gli enti ospedalieri, ad eccezione degli enti ecclesiastici che esercitano assistenza ospedaliera, i quali, ancorché dotati di personalità giuridica, operano in regime di diritto privato
  • gli enti pubblici di ricovero e cura aventi prevalente carattere scientifico
  • gli enti pubblici di assistenza e beneficenza e quelli di previdenza.

 

Fra i soggetti esclusi vanno menzionati anche gli Ordini professionali, gli Enti ed istituti di ricerca, le Agenzie fiscali, gli Automobile Club provinciali, l’Inail.

In caso di dubbi si può comunque utilizzare anche l’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA: http://www.indicepa.gov.it/documentale/index.php )

Infine, la circolare precisa che non potranno essere applicate sanzioni per le violazioni eventualmente commesse nell’applicazione della nuova disciplina anteriormente all’emanazione della circolare stessa.

 

Circolare n.1/E: http://www.fiscoetasse.com/upload/split_payment_circ_9_2015.pdf

Abbonati

15.75 € + iva
Al mese
Abbonati
189.00 € + iva
All'anno
Abbonati
sfondo abbonati

Abbonati

Per essere aggiornato al 100%

15.75 € + iva
Al mese
189.00 € + iva
All'anno
Consulta i nostri Tutorial
sfondo abbonati
newsletter