Stampa la pagina
Notizia inserita il 31/10/2016

La Rassegna Stampa del giorno - Lunedì 31 ottobre

La rassegna stampa del giorno di lunedì 31 ottobre con la sezione fisco, fisco e lavoro e la guida al decreto fiscale - Voluntary disclosure

Scarica il PDF con la Rassegna Stampa del giorno - 31 ottobre 2016

 

Sezione fisco

 

1. L’integrativa non riapre i controlli

Il nuovo termine per l’accertamento decorre solo per gli elementi modificati

Decreto fiscale. Da lunedì scorso è possibile presentare le rettifiche «a favore» entro il quinto anno dall’invio della dichiarazione.

La possibilità, introdotta dall’articolo 5 del decreto fiscale (Dl 193/2016) e operativa da lunedì scorso, 24 ottobre, di presentare la dichiarazione integrativa “a favore” fino alla scadenza del termine di decadenza dell’azione accertatrice ha anche la conseguenza di allungare questo termine, che decorre dalla presentazione della dichiarazione stessa.

Autore: Gianfranco Ferranti

 

2. Recupero limitato oltre l’anno

Dopo l’invio. No alla compensazione per l’Iva, «paletti» per le dichiarazioni del redditi, l’Irap e le ritenute.

L’utilizzo in compensazione del credito che risulta dalla dichiarazione integrativa “a favore” presentata oltre il termine di quella relativa all’anno successivo, in base al decreto fiscale (Dl 193/2016), subisce delle limitazioni per le imposte sui redditi, l’Irap e le ritenute, mentre non è ammesso ai fini dell’Iva.

Autore: Gianfranco Ferranti

 

3. Fotovoltaico in bilancio per componenti

La norma Aidc permette di ammortizzare al 9% le parti mobiliari - Parere contrario del ministero

Reddito d’impresa. Il trattamento contabile si incrocia con il calcolo della rendita catastale dell’impianto solare e gli effetti dei maxiammortamenti.

Ritorna in gioco la questione (mai risolta definitivamente) della natura mobiliare o immobiliare dell’impianto fotovoltaico.

Autori: Giorgio Gavelli e Gian Paolo Tosoni

 

4. Sì allo sconto anche sull’area sotto la pompa di benzina

Cassazione. L’ordinanza.

Non solo l’ammortamento degli impianti fotovoltaici è complicato, ma anche l’inquadramento dei terreni sottostanti ai distributori di carburante non scherza.

 

 

Sezione fisco e sentenze

 

5. Fattura errata, no alla detrazione Iva

Le conseguenze della scorretta applicazione del tributo a un’operazione non imponibile

Imposte indirette. La Ctr Lombardia boccia la prassi degli operatori che in situazioni analoghe ritengono possibile lo scomputo.

La fattura con cui è erroneamente addebitata l’imposta per un’operazione che ricade in regime di non imponibilità impedisce al destinatario la detrazione.

Autori: Matteo Balzanelli e Massimo Sirri

 

6. Il catasto aggiornato in ritardo esclude il diritto al rimborso

Tributi locali. La ristrutturazione dei beni strumentali.

Il principio secondo cui per gli immobili strumentali in corso di ristrutturazione e senza rendita catastale la base imponibile è costituita dal valore contabile resta valido anche se il contribuente aggiorna il catasto con anni di ritardo senza che il Comune rilevi anomalie.

Autori: Luca Benigni e Ferruccio Bogetti

 

7. Dichiarazione in bianco: cartella nulla senza avviso

Riscossione. Se dalla verifica automatizzata è impossibile ricostruire il credito esposto dal contribuente occorre comunicargli l’irregolarità.

La cartella di pagamento è nulla se al contribuente non è stata preventivamente notificata una comunicazione di irregolarità (il cosiddetto avviso bonario) nel caso in cui dal controllo automatizzato emerga una discrasìa con i dati dichiarati.

Autori: Fabrizio Cancelliere e Gabriele Ferlito

 

8. Scudo fiscale, stop ai controlli solo sulle somme «correlate»

Fisco internazionale. Sui versamenti effettuati due anni prima del rimpatrio non è precluso l’accertamento.

Per chi ha effettuato lo scudo fiscale l’effetto preclusivo all’accertamento opera solo in presenza di una stretta correlazione temporale e quantitativa tra le somme scudate e quelle oggetto di accertamento.

Autore: Marcello Maria De Vito

 

9. Se gli associati non partecipano la Onlus perde le agevolazioni

Terzo settore. Il mancato rispetto dei vincoli statutari fa scattare la tassazione come attività commerciale.

Il rispetto dei vincoli statutari posti a carico delle associazioni deve riguardare non soltanto gli aspetti formali, ma anche quelli sostanziali della vita dell’ente, pena la revoca dei benefici previsti dalla legge 398/91.

Autori: Marco Ligrani

 

 

Guida alla legge di bilancio - Il fisco per le imprese

 

10. Nel regime di cassa annotazioni ad hoc per spese e ricavi

Criterio riservato a soggetti in contabilità semplificata Le rimanenze finali vanno dedotte il primo anno

Una nuova tassazione separata sui redditi d’impresa, con l’Iri al 24%, e un criterio di cassa riservato alle imprese in contabilità semplificata

Autore: Gianfranco Ferranti

 

11. Sull’aliquota flat dell’Iri l’incognita dei prelievi

Piccole aziende. L’imposta sul reddito dell’impresa (Iri) è una delle novità introdotte – dal 1° gennaio 2017 – dal Ddl di bilancio per le imprese e società in contabilità ordinaria con l’obiettivo di tassare ad aliquota fissa al 24% il reddito d’impresa lasciato in azienda.

Autori: Mario Cerofolini e Lorenzo Pegorin

 

12. Rivalutazione prorogata ed estesa ai beni d’impresa

Quote e terreni. Il disegno di legge di bilancio prevede la proroga della rideterminazione del valore d’acquisto dei terreni e delle partecipazioni nonché della rivalutazione dei beni d’impresa al 30 giugno 2017.

Autore: Pierpaolo Ceroli

 

13. Stop ai rincari Imu e Tasi, può crescere la tassa rifiuti

Conferma per il 2017. Estensione del blocco delle aliquote a tutto il 2017, con l’eccezione della Tari. Possibilità di confermare la maggiorazione Tasi dello 0,8 per mille con espressa delibera del consiglio comunale.

Autore: Luigi Lovecchio

 

14. L’assegnazione prosegue (senza riassetto del Tuir)

Beni ai soci. Riapertura dei termini “in continuità” per assegnazioni e cessioni agevolate dei beni ai soci e per gli atti di trasformazione in società semplice, mentre per le estromissioni immobiliari da parte dell’imprenditore individuale occorrerà attendere il 1° gennaio prossimo.

Autore: Giorgio Gavelli

 

15. Gruppo Iva, niente fattura nelle operazioni interne

Imposte indirette. Si avvicina il via libera al gruppo Iva. Il progetto di legge di bilancio punta a introdurre nel Dpr 633/1972 un intero titolo denominato gruppo Iva.

Autori: Giacomo Albano e Emma Greco

 

16. Per le note di variazione arriva la retromarcia

Procedure concorsuali. Il progetto di legge di bilancio riscrive la disciplina dell’emissione delle variazioni Iva in diminuzione in caso di procedure concorsuali azzerando, per questo specifico aspetto, il testo dell’articolo 26 del Dpr 633/1972 nella versione modificata dalla legge di Stabilità 2016 (testo che peraltro non ha mai operato finora).

Autori: Giuseppe Carucci e Barbara Zanardi

 

17. Scontrino con codice fiscale per la lotteria antievasione

Contrasto al sommerso. Scontrini e ricevute con il codice fiscale a partire dal 1° gennaio 2018 se sarà il cliente a richiederlo ma non oltre il momento dell’acquisto.

Autore: Giovanni Parente

 

18. Terreni esenti dall’Irpef per coltivatori diretti e Iap

Agricoltura. Il progetto della legge di bilancio dispone che per gli anni 2017, 2018 e 2019 i redditi dei terreni – sia il dominicale che l’agrario – non concorreranno a formare la base imponibile dell’Irpef per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali (Iap) iscritti nella previdenza agricola.

Autore: Gian Paolo Tosoni

Abbonati

15.75 € + iva
Al mese
Abbonati
189.00 € + iva
All'anno
Abbonati
sfondo abbonati

Abbonati

Per essere aggiornato al 100%

15.75 € + iva
Al mese
189.00 € + iva
All'anno
Consulta i nostri Tutorial
sfondo abbonati
newsletter