Stampa la pagina
Notizia inserita il 18/10/2016

La Rassegna Stampa del giorno - Martedì 18 ottobre

La rassegna stampa del giorno di martedì 18 ottobre con le sezioni fisco e lavoro

Scarica il PDF con la Rassegna Stampa del giorno - 18 ottobre 2016

 

Sezione fisco

 

1. Il bene assegnato si può cedere

Il socio che vende l’immobile avuto dalla società non realizza un abuso del diritto

I chiarimenti delle Entrate. La risoluzione 93/E esamina il caso di una liquidazione societaria con un successivo trasferimento.

L’assegnazione agevolata dei beni ai soci con successiva cessione degli immobili a soggetti terzi, non configura una ipotesi di abuso del diritto; la fattispecie non è infatti in contrasto con le norme fiscali o con i principi dell’ordinamento tributario.

Autore: Gian Paolo Tosoni

 

2. Prima verifica sul vantaggio legittimo

Il quadro. Il percorso logico per individuare l’abuso.

Il punto di partenza per individuare l’abuso del diritto è verificare se il vantaggio risulta legittimo o meno. Se il vantaggio è legittimo, non ci può essere abuso.

Autore: Dario Deotto

 

3. Beni ai soci, invio se il valore è inferiore a quello di mercato

Non rilevano le assegnazioni effettuate nel 2016

Adempimenti. Entro il 31 ottobre va trasmessa la comunicazione.

Comunicazione dei beni in godimento ai soci, e quella dei finanziamenti e capitalizzazioni con riferimento alle concessioni relative al periodo d’imposta 2015 da fare entro il prossimo 31 ottobre (il 30 cade di domenica).

Autori: Lorenzo Pegorin e Gian Paolo Ranocchi

 

4. Sui finanziamenti moduli distinti per ciascun soggetto

L’altro fronte. Segnalazione a partire da 3.600 euro.

La comunicazione telematica in scadenza il prossimo 31 ottobre riguarda anche l’ammontare dei finanziamenti e delle capitalizzazioni effettuati dai soci nel corso del 2015.

Autore: Mario Cerofolini

 

5. Ravvedimenti Iva, raggio ridotto

Pagamenti mensili o trimestrali 2016 sanabili entro il 2 ottobre 2017

Fisco e contribuenti. Dietrofront sugli omessi versamenti: la circolare 42/E delle Entrate fissa i limiti temporali.

L’omesso versamento dell’Iva a debito risultante dalle liquidazioni periodiche è ravvedibile solo «entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno di commissione della violazione».

Autore: Luca De Stefani

 

6. Un puzzle di indicazioni che trascura la chiarezza

Focus, fra legge e circolare. Le recenti modifiche apportate alla disciplina del ravvedimento operoso rappresentano la prova evidente che «delle buone intenzioni sono lastricate le vie dell'inferno».

Autore: Maurizio Leo

 

7. Credito a costi più alti con l’Ifrs 9

Lo standard introduce una valutazione, sempre aggiornata, sulla perdita attesa

Banche e imprese. Il Comitato di Basilea ha proposto un regime transitorio per l’applicazione del nuovo principio contabile.

Il documento di consultazione emanato dal Comitato di Basilea l’11 ottobre, ai fini del calcolo dei requisiti di capitale, propone l'introduzione di un regime transitorio per l'applicazione del nuovo principio contabile Ifrs 9 relativo agli strumenti finanziari.

Autore:Renzo Rocca

 

8. I diciottenni all’incasso del bonus cultura

Giovani. In «Gazzetta» il decreto per il 2016.

A dieci mesi dal varo, approda in Gazzetta Ufficiale il bonus da 500 euro per chi compie 18 anni nel 2016.

Autore: Valeria Uva

 

9. Redditi «scindibili» ai fini dell’Irap

Cassazione. Rimborso per l’attività di sindaco svolta dal socio di studio associato.

Con una stringatissima ordinanza (20975/16, depositata ieri) la Corte di cassazione riconosce la scindibilità dei redditi ai fini Irap.

Autore: A. Gal.

 

Sezione lavoro

 

10. Voucher, mail all’ispettorato provinciale

Confermata la dichiarazione di inizio attività all’Inps da parte del committente

Jobs act. Le istruzioni per ottemperare al nuovo obbligo della comunicazione preventiva (almeno 60 minuti prima) dell’utilizzo del buono.

L’Ispettorato nazionale del lavoro ha fornito, con la sua prima circolare (1/2016) pubblicata ieri, i chiarimenti - molto attesi dagli operatori - sulla procedura di comunicazione preventiva, introdotta dal Dlgs 185/2016 a carico degli imprenditori e dei professionisti che utilizzano il lavoro accessorio.

Autore: Giampiero Falasca

 

11. Attività sospesa, decide il giudice ordinario

Contenzioso. Il Tar Piemonte ha dichiarato il suo difetto di giurisdizione.

Il ricorso contro la sospensione dell'attività imprenditoriale da parte dell'ispettore rientra nella competenza del Tribunale ordinario e non di quello amministrativo.

Autori: Luigi Caiazza e Roberto Caiazza

 

12. Per i falsi appalti la trappola dei prezzi ridotti (in apparenza)

Intervento. Perché rivolgersi a una società di somministrazione per assumere personale? C'è chi lo fornisce a molto meno offrendo un servizio di appalto.

Autore: Potito Di Nunzio

Abbonati

15.75 € + iva
Al mese
Abbonati
189.00 € + iva
All'anno
Abbonati
sfondo abbonati

Abbonati

Per essere aggiornato al 100%

15.75 € + iva
Al mese
189.00 € + iva
All'anno
Consulta i nostri Tutorial
sfondo abbonati
newsletter