Stampa la pagina
Notizia inserita il 13/10/2016

La Rassegna Stampa del giorno - Giovedì 13 ottobre

La rassegna stampa del giorno di giovedì 13 ottobre con le sezioni fisco, fisco e sentenze e lavoro

Scarica il PDF con la Rassegna Stampa del giorno - 13 ottobre 2016

 

Sezione fisco

 

1. Ravvedimento, la sanzione non raddoppia

Con la regolarizzazione dell’infedele dichiarazione non va sanato il mancato versamento

Fisco e contribuenti. I chiarimenti della circolare 42/E/2016: non è più necessario correggere l’acconto successivo al modello già trasmesso.

La violazione per infedele dichiarazione assorbe anche quella conseguente dell’omesso versamento del tributo, per cui il ravvedimento va fatto “guardando” alla sola infedeltà dichiarativa.

Autore: Dario Deotto

 

2. Unico omesso, maxi-sconto precluso

Dichiarazioni. Stop all’ulteriore riduzione delle penalità per l’invio entro i 30 giorni dalla scadenza.

La circolare 42/E si occupa specificatamente della dichiarazione tardiva, cioè quella dichiarazione che viene presentata per la prima volta nei novanta giorni successivi che, quindi, risulta una dichiarazione valida a tutti gli effetti (articolo 2, comma 7, del Dpr 322/1998).

Autore: Dario Deotto

 

3. L’adesione alle lettere «blocca» la punibilità

Reati tributari. La crescente rilevanza attribuita dalla nostra amministrazione finanziaria all’emersione spontanea dell’imponibile anche attraverso le lettere (in arrivo ci sono anche quelle sullo spesometro) che nella sostanza sono dei veri e propri inviti al ravvedimento operoso comporta una riflessione sugli effetti relativi alle sanzioni penali.

Autore: Valerio Vallefuoco

 

4. Entro fine anno le fatture alla Pa nell’archivio digitale

Obbligo di documenti elettronici da marzo 2015

Adempimenti. Per il Gsa il vincolo parte dal 21 settembre 2015.

Entro il 31 dicembre 2016, con l’apposizione del riferimento temporale sul Pacchetto di archiviazione, deve terminare il processo di conservazione digitale delle fatture elettroniche emesse nel 2015, sia verso la pubblica amministrazione, sia nei rapporti B2B.

Autore: Luca De Stefani

 

5. Per i prospetti Iva serve una distinta serie numerica

Il problema aperto. Semplificazione necessaria.

Se lo scorso anno le fatture elettroniche emesse non sono state numerate «con una distinta serie numerica» rispetto a quelle «in formato analogico», tutte le fatture emesse nel 2015 (anche quelle emesse su carta) devono essere conservate digitalmente (previa scannerizzazione per quelle su carta) entro la fine del 2016.

Autore: Luca De Stefani

 

6. Scomputo perdite solo telematico

L’agenzia delle Entrate: niente più posta certificata per la presentazione del modello Ipea

Accertamento. Al contribuente copia della ricevuta in caso di invio da soggetti incaricati - Per 60 giorni utilizzabile ancora il vecchio sistema.

Il modello Ipea, con cui i contribuenti fanno istanza all’ufficio accertatore per ottenere lo scomputo delle perdite pregresse ancora disponibili dai maggiori imponibili accertati o, comunque, constatati, lascia la Pec per passare al canale telematico.

Autore: Giorgio Gavelli

 

7. GdF, oltre 700 accordi con gli enti locali

L’audizione. Il comandante generale Toschi in commissione di vigilanza sull’Anagrafe tributaria.

Guardia di Finanza sempre in prima linea per la legalità economico-finanziaria.

Autore: N. T.

 

8. Tasse sugli immobili commerciali locati, qualcosa si muove

Intervento. È iniziato il percorso che porterà, a fine anno, al varo della manovra economica per il 2017. Anche in vista di questo appuntamento, nei mesi scorsi Confedilizia ha messo in evidenza – in ogni sede – la necessità di una riduzione del carico fiscale sugli immobili, che rimane elevatissimo anche dopo l’inversione di tendenza impressa con la legge di stabilità dello scorso anno.

Autore: Giorgio Spaziani Testa

 

 

Sezione fisco e sentenze

 

9. Estratti di ruolo, spazio al ricorso

I termini per impugnare decorrono dalla stampa del documento

Cassazione. Il contribuente deve evidenziare nell’atto processuale la mancata notifica di quello presupposto.

È legittimo il ricorso avverso l’estratto di ruolo in assenza di una valida notifica dell’atto prodromico: erra quindi il giudice tributario che, ritenendo il documento un atto interno, lo dichiara non impugnabile. Ad affermarlo è la Corte di cassazione con l’ordinanza n. 20611 depositata ieri.

Autore: Laura Ambrosi

 

10. Ritenute sulle provvigioni detraibili «per cassa»

Ctp Milano. Accolto il ricorso di una società contro l’amministrazione.

La Commissione tributaria provinciale di Milano ha accolto il ricorso di Cushman & Wakefield contro l’agenzia delle Entrate (sentenza n. 2779/47 del 23 marzo 2016, presidente Maniaci, relatore Innocenti) in relazione al controllo formale della sua dichiarazione dei redditi (ex articolo 36-ter del Dpr n.600 del 29 settembre 1973).

Autore: Maurizio Raggi

 

11. Il vecchio bonus «replica»

Agevolazioni casa. Fino al 2001 il plafond si moltiplicava per lavori su più anni.

Finché la legge non l’ha vietato, la prosecuzione dei lavori su più anni poteva “replicare” la detrazione per i lavori di recupero edilizio.

Autore: Cristiano Dell'Oste

 

12. Professionisti senza Albo: dal 2008 crescita del 49%

Nuovi lavori. Indagine di Confcommercio sull’economia legata ai servizi.

L’Italia da sempre è la patria delle partite Iva, ma negli anni della crisi la filiera si è allargata con una crescita boom dei professionisti non iscritti a ordini e albi aumentati di quasi il 49% dal 2008 in poi.

Autore: Marzio Bartoloni

 

13. Semplificazioni, si lavora al Dpcm

Immobiliare. Il real estate chiede snellimenti su bonifiche, demolizioni e urbanistica.

Un pacchetto di misure a costo zero per semplificare le valorizzazioni immobiliari e le trasformazioni urbane, con relativo corredo di servizi.

Autore: Massimo Frontera

 

 

Sezione lavoro

 

14. Sui voucher partenza in salita

Scelta fra l’iter per l’intermittente e quello pre-riforma - Rischioso non fare nulla

Lavoro accessorio. Incertezza sulla nuova procedura di comunicazione che è stata introdotta dal decreto legislativo 185/16.

Parte in salita la nuova procedura di comunicazione introdotta dal Dlgs 185/16 per prevenire gli utilizzi abusivi e fraudolenti del lavoro accessorio.

Autore: Giampiero Falasca

 

15. Utilizzo in costante aumento

L’indagine. Crescita del 40% fra il primo semestre 2015 e 2016.

L’utilizzo dei voucher per il lavoro accessorio tra il primo semestre 2015 e 2016 è cresciuto del 40%, dopo essere aumentato del 66% tra il 2014 e il 2015.

Autore: G. Pog.

 

16. Atti violenti, recesso solo se intenzionali

Licenziamenti. Per la Cassazione la dimostrazione è a carico del datore di lavoro.

Con la sentenza n. 20211/16 la Cassazione è nuovamente intervenuta sul tema del licenziamento per giusta causa di un dipendente per aver partecipato ad un «violento diverbio con un collega poi seguito da vie di fatto».

Autore: Angelo Zambelli

 

17. Cassa commercialisti, Walter Anedda verso la presidenza

Professionisti. Eletto il nuovo cda.

Si è insediata ieri la nuova assemblea dei delegati della Cassa dei dottori commercialisti che ha eletto il consiglio di amministrazione e il nuovo collegio sindacale.

 

18. Pagliuca: «Enti pronti a investire»

Ragionieri. L’indicazione del presidente.

«Gli istituti previdenziali accolgono in maniera positiva la richiesta del Parlamento di creare sinergie per costruire un percorso che consenta di investire in maniera programmatica e articolata nel Paese. Per poter dare un contributo adeguato, le Casse devono poter operare con quella autonomia che ha permesso agli enti di sopravvivere fino a oggi, e anzi necessitano di una rimozione di quegli ostacoli che rallentano il percorso di crescita».

Autore: N. T.

 

 

Abbonati

15.75 € + iva
Al mese
Abbonati
189.00 € + iva
All'anno
Abbonati
sfondo abbonati

Abbonati

Per essere aggiornato al 100%

15.75 € + iva
Al mese
189.00 € + iva
All'anno
Consulta i nostri Tutorial
sfondo abbonati
newsletter