Stampa la pagina
Notizia inserita il 27/09/2016

La Rassegna Stampa del giorno - Martedì 27 settembre

La rassegna stampa del giorno di venerdì 23 settembre con le sezioni fisco e lavoro

Scarica il PDF con la Rassegna Stampa del giorno - 27 settembre 2016

 

Sezione fisco

1. Consolidato, conta la convenzione

Gli atti di accertamento vanno notificati sia alla controllata sia al soggetto estero

Fiscal unit. La circolare 40/E chiarisce il requisito della residenza della controllante in uno Stato Ue/See, in linea con la direttiva madre-figlia.

Tassazione consolidata tra sorelle al test dei chiarimenti delle Entrate.

Autore: Luca Miele

 

2. Black list, via ordinaria per la deducibilità

Paradisi fiscali. I chiarimenti delle Entrate: restano le sanzioni per le violazioni relative ai periodi d’imposta precedenti il 2016.

La deducibilità dei costi black list, dopo le importanti modifiche approvate dalla legge di stabilità del 2016, trova oggi una serie di importanti chiarimenti con la circolare 39/E/2016 dell’Agenzia delle Entrate.

Autore: Benedetto Santacroce

 

3. Gli immobili rurali sfuggono alla sostitutiva

Escluso anche il Registro - Pagano invece le unità slegate dal fondo

Operazioni straordinarie. I fabbricati asserviti al terreno fuori dalla base imponibile.

Si sbloccano le operazioni di trasformazione in società semplice di società commerciali, proprietarie di terreni agricoli affittati, dopo che la circolare dell’agenzia delle Entrate 37/E ha escluso dalla base imponibile i fabbricati rurali.

Autore: Gian Paolo Tosoni

 

4. Società semplici legittimate a svolgere la mera gestione

Immobili. Le massime dei notai del Triveneto.

Nell’ambito delle nuove massime di diritto societario, di recente pubblicate dal Comitato notarile Triveneto, hanno spicco (alla luce della prossima scadenza della legge agevolativa per la trasformazione delle società commerciali immobiliari in società semplici) quelle che ineriscono l’attività di gestione di immobili svolta da una società nonché l’oggetto sociale della società semplice.

Autore: Angelo Busani

 

5. Ace in Unico anche senza interpello

Il contribuente deve poter dimostrare che non c’è raddoppio dell’agevolazione

Dichiarazioni. Nel modello SC recepite le novità dell’articolo 7, comma 13 del Dlgs 156/15 sull’inapplicabilità delle norme antielusive.

La modulistica di Unico Sc2016 sull’Ace è sostanzialmente analoga a quella dello scorso anno, a eccezione della modifica che recepisce, nell’ambito del rigo RS115, le novità apportate dall’articolo 7, comma 13, Dlgs 156/2015.

Autori: Emanuele Reich e Franco Vernassa

 

6. Inviate online anche le spese per psicologi, veterinari e infermieri

Dichiarazioni 2017. Il sistema Tessera sanitaria.

La dichiarazione precompilata 2017 si arricchisce di nuovi dati.

Autori: Marcello Tarabusi e Giovanni Trombetta

 

7. In Unico irrilevanti le stime sui cambi

Variazioni in aumento o diminuzione per neutralizzare le poste contabili

Dichiarazioni. Le regole civilistiche senza riscontro nel Tuir - Utili e perdite si verificano all’incasso o al pagamento.

Puntuale distinzione tra utili e perdite su cambi, realizzati o meno, al termine dell’esercizio, conseguenti variazioni fiscali nel quadro RF e monitoraggio delle differenze tra valori civilistici e fiscali delle poste monetarie in RV.

Autori: Matteo Balzanelli e Giorgio Gavelli

 

8. Riserva indivisibile obbligatoria

Principio di prudenza. Quando gli utili superano le perdite.

Conversione delle poste monetarie in valuta da effettuarsi con attenzione a fine esercizio, attese le cautele con cui il legislatore civilistico ha disciplinato queste operazioni.

Autori: Matteo Balzanelli e Giorgio Gavelli

 

Sezione lavoro

 

9. Sanzioni salate per chi non assume disabili

Il sistema informativo delle politiche attive «conoscerà» redditi e titoli di studio dei lavoratori

Jobs act. Nel decreto correttivo le violazioni alle norme sul collocamento obbligatorio sono punite con un importo giornaliero più che raddoppiato.

Più pesanti le sanzioni in caso di mancata assunzione dei disabili. È la modifica più rilevante contenuta nel decreto legislativo correttivo del Jobs act con riferimento al collocamento obbligatorio.

Autori: Nevio Bianchi e Matteo Prioschi

 

10. L’Ispettorato unico avvia l’attività

Controlli.

Avvio delle attività per l’Ispettorato nazionale del lavoro, previsto dal Jobs act quale nuovo soggetto destinato a vigilare sul rispetto delle norme in materia lavoristica, aggregando in prospettiva le attività oggi svolte dal ministero del Lavoro, dall’Inps e dall’Inail.

Autore: Matteo Prioschi

 

11. La solidarietà può diventare espansiva

Ammortizzatori. Introdotte agevolazioni per aziende e dipendenti che trasformano un contratto difensivo.

Il decreto correttivo del Jobs act, approvato dal Consiglio dei ministri venerdì scorso, tra le altre cose offre ai datori di lavoro la possibilità di trasformare i contratti di solidarietà difensivi in espansivi.

Autori: Antonino Cannioto e Giuseppe Maccarone

Abbonati

15.75 € + iva
Al mese
Abbonati
189.00 € + iva
All'anno
Abbonati
sfondo abbonati

Abbonati

Per essere aggiornato al 100%

15.75 € + iva
Al mese
189.00 € + iva
All'anno
Consulta i nostri Tutorial
sfondo abbonati
newsletter